Non teme le pendenze

 

Le Autolivellanti Laverda sono mietitrebbie nate con l’obiettivo di soddisfare le molteplici richieste del mercato grazie anche a innovazioni e soluzioni tecniche che garantiscono sempre, con la massima sicurezza, prestazioni elevate e indiscussa semplicità operativa. AL quattro Techno può affrontare pendenze trasversali del 40% e longitudinali del 30% in salita e del 10% in discesa. Ogni particolare è inoltre studiato proprio per permettere condizioni di lavoro ottimali su salite e discese impegnative: trazione integrale con quattro ruote motrici, trasmissioni robuste, frenata decisa. Nel caso di pendenze importanti o di terreni pesanti è disponibile, come standard, il collaudato meccanismo di trazione 4WD. Grazie alla distribuzione della trazione su 4 ruote motrici, AL quattro Techno garantisce l’ottimale controllo del mezzo anche sui terreni più difficili e con le condizioni più avverse.

La trazione integrale, combinata con il livellamento integrale, dà luogo a una “doppia integralità” che consente di operare in ogni direzione del campo e nelle più vaste estensioni, agevolando le operazioni successive di raccolta delle paglie, con un innegabile risparmio di tempo in ogni fase. Grazie ai sensori del circuito elettronico la mietitrebbia è sempre in perfetto assetto rispetto al profilo del terreno mantenendo in posizione orizzontale gli organi di alimentazione, battitura e separazione. Il modello AL quattro Techno Laverda è dotato del sistema integrato finalizzato ad una trebbiatura perfetta. Con il PFR (Prepare and Feeding Roller) il flusso di prodotto dalla piattaforma di taglio agli organi trebbianti risulta uniforme e continuo grazie ad un rullo con dita retrattili posto all’ingresso del canale elevatore. Inoltre il Multi Crop Separator Plus (MCS Plus), sistema brevettato Laverda, permette di differenziare la capacità di separazione in base alle situazioni. Un vantaggio notevole è inoltre offerto dall’integrazione del modulo REV nel sistema MCS che incrementa la superficie di separazione del 20% e l’angolo di avvolgimento a 120°, senza rinunciare all’utilizzo dell’intera lunghezza degli scuotipaglia. Massima polivalenza e precisione, ottenute aumentando la versatilità del mezzo per raggiungere notevoli risultati nel rendimento, nella regolarità e quindi nella redditività del lavoro.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati