Il nome dice tutto

La famiglia Agri Max di Dieci comprende macchine agili e compatte, ideali per le aziende agricole che hanno la necessità di movimentare volumi importanti, riducendo i cicli di lavoro. Il nome della famiglia non è a caso: sottolinea la sua principale caratteristica, la potenza unita alla capacità di carico. L’imponenza lavorativa delle macchine Agri Max poi è compensata dalla compattezza, che le rende perfette per applicazioni come l’approvvigionamento e la movimentazione di materiale. I principali settori d’impiego sono i vivai, i frantoi, i consorzi di produzione granaglie o mangimi, il recycling.

L’AgriMax 45.8 ha una portata massima di 4500 kg e un’altezza massima di sollevamento di 8 metri, mentre l’AgriMax 70.10 è in grado di sollevare fino a 7000 kg e avere uno sbraccio massimo di 9,5 metri. Queste macchine sono dotate di motore IVECO da 101 HP o 127 HP turbo compresso aftercooler e di un sistema frenante idraulico a dischi in bagno d’olio, che agisce su tutte e quattro le ruote contemporaneamente. La famiglia si è ampliata con il nuovo modello AgriMax 60.9 (nella foto), compatto e contenuto nel peso, particolarmente adatto al carico e scarico di materiali, grazie alla sua innovativa benna controleva: con un grande angolo di brandeggio (ben 146° invece dei normali 126/127°), è l’ideale per l’utilizzo nel settore del riciclaggio, movimento granaglie e stazioni biogas. Può montare due tipi di trasmissione: il sistema “Vario System” (con 3 modalità di guida “Automotive” “Loader” e “Creeper”) e la trasmissione idrostatica. Inoltre offre due differenti soluzioni per l’impianto idraulico, la classica pompa a ingranaggi o il sistema “load sensing” con distributore variabile, che incrementa la velocità di movimento. La macchina monta un motore Iveco FPT 4485 cc turbo aftercooler 93 kW.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here