Verso il futuro

Parecchie le novità, non solo di prodotto, presentate al Sima dal Gruppo Argo Tractors.Cominciamo dalla nuova filiale Argo France di St Dizier, trasferita nella nuova sede di commercializzazione dei tre marchi Landini, Mc Cormick e Valpadana: un investimento di oltre 3 milioni di euro da parte del Gruppo Argo, con l’obiettivo di realizzare una struttura funzionale, moderna e accessibile a tutti i partner, dalla rete di vendita ai fornitori.

Passiamo ora ai prodotti, con la presentazione della nuova serie X7, la “New X Generation” di Mc Cormick, una gamma ad elevato valore aggiunto nel segmento di mercato che si spinge fino a 215 CV. Sei sono i modelli che appartengono alla nuova gamma: tre con motore 4 cilindri strutturale e tre con motore 6 cilindri con telaio portante. In entrambi i casi si tratta delle motorizzazioni βeta Power – Fuel Efficiency Tier 4 interim, Common Rail, che coprono potenze da 143 a 212 CV con Power Plus e 40km/h a regime ridotto giri motore. Tra le ulteriori caratteristiche della gamma, la trasmissione tipo “Pro Drive” con 4 marce Powershift e 6 gamme con Autoshift delle 4 marce in tutte e 6 le gamme e cambio gamme sequenziale, impianto Idraulico Load Sensing a circuito chiuso con portata di 123 l/min comune a tutti i modelli, sollevatore posteriore a comando elettronico con capacità di sollevamento fino a 9.300 kg per i modelli a 4 cilindri e per quelli a 6 cilindri. Ma ad elevare in modo particolare il livello della nuova Serie X7 è la nuova cabina “Premiere Cab”, vero e proprio capolavoro in termini di design e di comfort, futto della collaborazione di Argo Tractors con un importante Studio di design. Presente a Parigi anche l’erede della serie T-Max, il Mc Cormick X50 mentre, a rappresentare il futuro della famiglia C-Max per il mercato europeo sono invece i tre modelli  della serie X50m, caratterizzati dai motori Tier 4 interim.

Passiamo ora al marchio Landini, con la nuova serie 5D Tier 4 interim, gamma che si propone con i tre modelli 90-100 e 110 da 85 a 102 CV. I motori sono in questo caso gli innovativi Perkins Tier 4 interim a 2 Valvole Common Rail, mentre per i mercati extraeuropei saranno ancora disponibili i Powerfarm con le motorizzazioni Tier 3A. La Serie 5H, presente anch’essa al salone parigino, introduce le nuove motorizzazioni Perkins Common Rail Tier 4 Interim, dotate del nuovo sistema Dual Power. Infine, dopo il restyling del Landpower Techno, a Parigi è stato presentato il restyling del Landpower in versione Comfort, dotato di inversore elettro-idraulico, 3 marce sotto carico, sollevatore a comando elettronico e la nuova cabina a quattro montanti più comoda e spaziosa, con un livello accresciuto di ergonomia. Il restyling della gamma è quindi ora completo ed evidenzia ancor di più l’elevato livello di comfort complessivo della serie.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati