Un concorso per la sicurezza

Il “Concorso Sicurezza 2013” è stato organizzato da Agriumbria ed Enama per premiare le aziende che più si sono distinte sul fronte dell’innovazione tecnologica tesa a migliorare la sicurezza degli  operatori e  la protezione dell’ambiente. “L’idea è quella di fare del Concorso Sicurezza un appuntamento fisso di Agriumbria  – ha detto Sandro Liberatori. – In agricoltura gli infortuni, seppur numerosi, sono in calo grazie agli sforzi dell’industria e delle organizzazioni professionali. Per questo è fondamentale incentivare le imprese e gli operatori del settore a realizzare soluzioni innovative che rendano sempre più sicuro l’ambiente di lavoro agricolo, che, lo ricordo, è profondamente diverso da qualsiasi altro ambiente di lavoro e richiede pertanto interventi mirati su tale specificità.”

Agricolmeccanica di Torviscosa (Udine) è stata premiata per l’irroratrice a tunnel Drift Recovery Mignon 600Lt. La  giuria del concorso, composta da docenti universitari, da esperti e da rappresentanti delle istituzioni pubbliche, si è espressa all’unanimità sull’impresa friulana evidenziando come il sistema di autolivellamento elettroidraulico, il dispositivo di autolavaggio per schermi e pompe, l’autosvuotamento del sistema filtrante permettano all’utilizzatore di eseguire in tutta sicurezza i trattamenti sulle colture. E con il massimo rispetto per l’ambiente.

Importante riconoscimento anche per Dondi, Energreen, Lemken e la Fratelli Marinelli che si sono aggiudicate una menzione d’onore. Dondi, azienda di Bastia Umbra, “giocava in casa” con il modello Maxi, un coltivatore combinato tre cantieri per la minima lavorazione, apprezzato dai giudici per la sua versatilità e per la particolare ingegnerizzazione che contribuisce a rafforzare la protezione dell’utilizzatore dagli infortuni professionali.

Con il modello Robogreen, Energreen ha puntato su un una macchina radiocomandata da pendenza che permette all’operatore di gestire a distanza le lavorazioni sulle zone a rischio evitando così di essere coinvolto in un eventuale ribaltamento del mezzo. Inoltre, il baricentro molto basso e la possibilità di equipaggiare Robogreen con un’ampia gamma di attrezzature, consentono a questo modello di adattarsi ad un ampio ventaglio di impieghi operativi.

Dimensioni compatte, a fronte di un ampio volume di prodotto utilizzabile su un telaio portato, sono il principale punto di forza dell’irroratrice portata Sirius 10/1300 Lemken, che consente all’utilizzatore di operare in piena sicurezza sia durante le operazioni di trasferimento della macchina sia durante il collegamento/distacco dell’applicazione dalla trattrice.

L’innovazione studiata dalla Fratelli Marinelli – un dispositivo di sicurezza Rops per le trattrici cingolate – è invece in fase di sviluppo e, quindi, non ancora disponibile sul mercato. In questo caso, dunque, la giuria ha voluto dare un riconoscimento all’impegno profuso dalla casa di Sigillo (Perugia) per migliorare la protezione dell’operatore su questo tipo di macchine.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati