EVENTI

Il nuovo corso di Laverda

Nuovi prodotti, nuovo look, nuova comunicazione, una nuova struttura all'avanguardia e tanti progetti per il futuro. Così Laverda si prepara ad affrontare le sfide di domani, proprio nella stagione in cui si celebra il suo 140° anniversario.

di Daniela Grancini

Nel panorama italiano, segnato da un forte stallo a livello produttivo e industriale, un evento decisamente in controtendenza: l’inaugurazione da parte di Agco European Harvesting Operations Breganze di AgriDome, una suggestiva struttura dedicata a visitatori e clienti per una visitors’experience esclusiva. Un notevole investimento, reso possibile dalla forte internazionalizzazione che ha caratterizzato la società di Breganze dopo la sua acquisizione da parte del Gruppo AGCO (il 90% della produzione è destinata ai mercati esteri), che ha consentito fatturati di tutto rispetto e che ha quindi permesso la realizzazione di questo avveniristico progetto, fortemente voluto e sostenuto da Francesco Quaranta, Vice President & General Manager Harvesting AGCO EAME e Amministratore Delegato di Laverda spa. Avviato nel marzo 2012, AgriDome è oggi un moderno edificio di vetro e acciaio, dalle linee slanciate e avveniristiche che si integrano armoniosamente con l’antico edificio rurale situato nell’area dello stabilimento di Breganze.

Il concept architettonico, sviluppato su un’idea di teatro, ha inteso creare una sorta di vetrina/palcoscenico ben visibile anche dall’esterno. Ecco dunque l’utilizzo di pareti-non pareti in vetro extra-chiaro e l’intero porticato dell’antica cascina inglobato nella nuova struttura, quasi a fungere da quinta interna aperta sulle attività che si svolgono in Agridome. Un connubio tra passato e futuro, quindi, a sottolineare la consapevolezza e l’orgoglio delle proprie origini, non disgiunta da una dinamica visione del futuro: il complesso sorge su un’area di 1.550 m², 1.250 dei quali occupati dal nuovo edificio alto 10 metri e mezzo, e può ospitare comodamente fino a 500 persone. Dotato di una tecnologia multimediale avanzata, gestita tramite domotica, AgriDome accoglie il visitatore proponendosi immediatamente come una struttura all’avanguardia.

L’auditorium principale, che funge anche da showroom, occupa una superficie di oltre 1.100 m² e ha una capienza di 400 persone, comodamente disposte a platea. Tre maxi schermi su cui è possibile proiettare immagini e filmati in contemporanea o separatamente, comandati da device iPad che controllano anche l’illuminazione e il sistema audio della sala, oltre che l’abbassamento e l’innalzamento dei tendaggi a seconda del soleggiamento esterno, un grande palco per i relatori, una reception dotata di servizio guardaroba, una ristorazione all’altezza dei palati più raffinati: tutto concorre a far sentire il visitatore a proprio agio, consentendogli di vivere la visita a Breganze come un momento privilegiato e una vera e propria esperienza di marca. Infatti in AgriDome, grazie a un calendario visite suddiviso in lotti di due settimane ciascuno, destinate esclusivamente a uno dei quattro marchi di mietitrebbie prodotte a Breganze, l’evento risulta del tutto personalizzabile a seconda della tipologia dei visitatori. Ogni cliente potrà così visionare all’interno dello showroom in tutta tranquillità e nel massimo comfort i modelli presentati nel suo brand di riferimento, richiedendo informazioni e dettagli agli esperti accompagnatori,  anch’essi dedicati in modo specifico al marchio oltre che al mercato di provenienza e al pubblico di riferimento.

Momento clou della visitors’experience, il tour guidato all’interno del sito produttivo consentirà poi ai visitatori di raccogliere informazioni dettagliate circa i processi e le singole fasi della produzione verificando in prima persona come vengono realizzate le mietitrebbie made in Breganze. Oltre all’auditorium principale, AgriDome dispone di due training room situate al primo piano, dotate di tutti gli strumenti necessari allo svolgimento di corsi di formazione e meeting, per una capienza complessiva di 100 persone in aula. In fase di completamento anche il restauro delle antiche attrezzature e delle prime macchine agricole con cui verrà allestita, al piano terra, l’area museale nell’antica cascina integrata nella moderna struttura.

“Grazie ad AgriDome, ci attendiamo un notevole incremento del numero dei visitatori, e se mediamente in passato contavamo 1.800/2.000 presenze l’anno, nel breve raggiungeremo le 3.000/3.500”, ha spiegato Francesco Quaranta. Il quale ha poi sottolineato che i veri sponsor di questa nuova struttura sono stati gli operai, i sindacati, le persone che anni fa hanno lottato per mantenere l’eccellenza produttiva di Laverda, facendo conoscere a tutto il mondo cosa sia capace di esprimere questo territorio e la sua gente.

Ma le novità in casa Laverda non finiscono qui. È in fase di realizzazione una nuova area di stoccaggio, oltre a un nuovo edificio, con 1800 m² di area interna dedicata all’approntamento delle macchine per la spedizione e 1200 m² di uffici; dal prossimo novembre sarà disponibile il nuovo impianto di verniciatura; sono stati introdotti nuovi robot di saldatura ed entro il 2016 verrà raddoppiata la capacità produttiva. Dulcis in fundo, è stato annunciato per la prossima edizione di Agritechnica il lancio di altri innovativi prodotti.

 

Design, comfort e sicurezza assoluti: queste le principali caratteristiche della M 400 LCI (Integrale), la mietitrebbia a 5 scuotipaglia della nuova serie M400. Una macchina che rappresenta la soluzione ideale per il lavoro in aree ondulate-collinari assicurando prestazioni elevate. Grazie alla sua sofisticata ingegneria e all’esclusivo sistema di livellamento ad azione laterale Levelling Concept, può infatti operare su pendenze trasversali del 20%, salite fino al 30% e discese del 10% garantendo all’operatore il massimo del comfort e della sicurezza. La trazione, distribuita su 4 ruote motrici (4WD), permette il totale controllo della macchina anche sui terreni più difficili e con le condizioni più avverse. Il livellamento integrale della macchina, combinato con la trazione integrale, rende inoltre possibile lavorare in ogni direzione del campo e sulle più vaste estensioni, ottimizzando i tempi di attività e agevolando le successive operazioni di raccolta della paglia. Il tutto mantenendo sempre il perfetto assetto su tutti i lati rispetto al profilo del terreno in modo automatico. Un ulteriore vantaggio offerto dal nuovo sistema di livellamento laterale consiste nella possibilità di portare l’ingombro esterno del mezzo a soli 3,50 m con pneumatici 800/65 R32, e addirittura a 3,30 m con pneumatici anteriori diversi (710/75 R32 o 650/75 R32), plus non trascurabile quando si affrontano spostamenti su carreggiate ristrette. Un comfort a 5 stelle è garantito dalla nuova cabina Skyline Cab che, anche sul fronte dell’isolamento acustico si pone a livelli di eccellenza grazie all’utilizzo della tecnologia più all’avanguardia del mercato oltre all’impiego di una pellicola PVB, materiale innovativo e altamente insonorizzante utilizzato per le vetrate della cabina. Con TechTouch Terminal, terminale di controllo specificatamente sviluppato per le funzioni necessarie alla mietitrebbia, fra le quali spiccano la registrazione elettrica dei crivelli e la possibilità di memorizzare 10 contatori, l’operatore può interagire sia sfiorando lo schermo (tecnologia touch screen) sia attraverso il comando a rotellina e i pulsanti di navigazione posti sul lato del monitor. Lo schermo da 10.4 pollici garantisce un monitoraggio e un controllo dettagliato della macchina tramite un menù multilingue a struttura orizzontale che permette di spaziare velocemente fra i diversi sottomenù e visualizzare fino a 4 schermate contemporaneamente. Disponibile come optional il sistema satellitare GPS e computer «Ceres 8000 i» per il monitoraggio delle prestazioni e dell’umidità del prodotto. Nuova l’introduzione, su richiesta, di un importante accessorio, il Multimedia Navigation «NY 800» dotato a sua volta di display touchscreen a colori da 6.2 pollici, navigatore, radio, lettore CD e DVD, due porte usb e ingresso scheda SD e AV-IN (audio-video), tecnologia Bluetooth.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati