Un Technofarm per l’Isola di Gorgona

Un Technofarm per coltivare i vigneti dell’Isola di Gorgona, al largo di Livorno. Un’iniziativa che ha visto il coinvolgimento di Landini in un progetto sociale del tutto singolare in collaborazione con Marchesi de’ Frescobaldi per dare ai detenuti del carcere della Gorgona la possibilità di fare un’esperienza professionale nel campo della viticoltura. Il trattore, consegnato l’11 giugno scorso in occasione della presentazione ufficiale del progetto, contribuirà all’obiettivo finale di produrre un numero limitatissimo di bottiglie di vino bianco a base di Vermentino e Ansonica. Tutto il processo enologico avverrà a Gorgona, per consentire ai detenuti di imparare il mestiere del viticoltore e di fare un’esperienza professionale concreta sul campo, sotto la supervisione degli agronomi e degli enologi dell’azienda Frescobaldi.

La famosa casa vinicola ha infatti in gestione da agosto 2012, un ettaro di vigneto presente sull’isola dal 1999 e, nei prossimi mesi, progetta di reimpiantarne un altro: la base per permettere ai detenuti di apprendere le nozioni dell’enologia e potersi reinserire nella realtà lavorativa con più facilità. Da questo vigneto, situato in una zona con esposizione e terreno perfetto, vengono prodotte 2700 bottiglie di un vino bianco unico, Gorgona, distribuito nei migliori ristoranti italiani. All’evento di presentazione del progetto “Frescobaldi per Gorgona” sono intervenuti per Landini Mario Danieli, Direttore Vendite Italia ed Antonio Salvaterra, Direttore Marketing, Giovanni Tamburino, capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Carmelo Cantone, provveditore regionale Amministrazione Penitenziaria Toscana, Maria Grazia Giampiccolo, direttore Casa di reclusione della Gorgona, Annie Feolde dell’Enoteca Pinchiorri (FI), Simonetta Doni dello Studio Doni & Associati e Lamberto Frescobaldi, di Marchesi de’ Frescobaldi.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati