Una rassegna dedicata ai mezzi meccanici

Il settore della meccanizzazione agricola può contare su un nuovo, importante evento. Nei giorni 5 e 6 ottobre prossimo si svolgerà presso il Polo fieristico di Grosseto in località Madonnino, la prima edizione di AMO! – Agricultural Machinery Opportunity, una rassegna dedicata ai mezzi meccanici, alle attrezzature e alle tecnologie per le lavorazioni agricole. Organizzata da Grossetofiere spa, in stretta collaborazione con Unacma – Unione Nazionale dei Commercianti di Macchine Agricole – e con FederUnacoma – Federazione dei costruttori di macchine per l’agricoltura-, la rassegna si rivolge prevalentemente al pubblico degli agricoltori, dei contoterzisti e dei tecnici della Toscana e delle Regioni del Centro Italia, e si articola in tre distinte sezioni: AMOUSATO!, AMOLIVA! e AMOEVENTI!. AMOUSATO! intende dare risposte concrete al mercato dei macchinari agricoli usati, che nelle vendite rappresentano in numero di pezzi il doppio del nuovo, e che vede domanda e offerta in forte fermento, soprattutto per quanto riguarda la necessità di ovviare alla messa a norma e ai nuovi interventi legislativi sulla revisione.

AMOUSATO! si rivolge principalmente all’Italia centrale, dove il sistema agricolo è molto frammentato ed il piccolo agricoltore non può permettersi l’acquisto di macchinari nuovi. Perciò AMOUSATO! nasce per soddisfare due diverse esigenze: quella dei Rivenditori, di far conoscere il proprio parco macchine usate e degli Agricoltori di sostituire i propri macchinari obsoleti o usurati AMOLIVA! fa fronte all’esigenza del mercato di un evento face-to-face in grado di presentare le migliori tecnologie per la raccolta delle olive, proprio a ridosso dell’inizio della stagione dedicata a tale attività in Toscana, Umbria e nell’Alto Lazio. AMOLIVA! si rivolgerà direttamente agli operatori delle Province di Grosseto, Livorno, Siena, Perugia, Viterbo e Rieti dove la superficie adibita ad oliveto supera i 70.000 in totale circa di ettari con una produzione nel 2012, secondo i dati ISTAT, superiore a 800.000 quintali. Pur essendo l’ultima nata nel calendario delle manifestazioni fieristiche dedicate all’agricoltura e alla meccanizzazione, l’AMO! di Grosseto presenta credenziali di tutto rispetto, mettendo a disposizione i 75 mila metri quadrati del quartiere fieristico, il padiglione coperto bilivello e l’edificio direzionale con la sua parte destinata ad area espositiva e quella riservata agli uffici e alla convegnistica. Proprio per la sua struttura, la collocazione strategica nella geografia agricola della Penisola e la sua formula vivace e accattivante, la rassegna toscana si offre come occasione anche per convegni, incontri ed eventi culturali – compresi nella sessione denominata appunto AMOEVENTI! – su temi legati alle tecniche di coltivazione, alle eccellenze agricole locali, a tematiche di carattere tecnico e politico quali la sicurezza, la revisione dei veicoli, l’impatto della nuova Pac sugli assetti economici e produttivi della nostra agricoltura. Saranno svolte prove tecniche, e visite guidate. AMO! sarà anche l’occasione per un congresso UNACMA, destinato ai rivenditori della Toscana, Umbria ed Alto Lazio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here