TRATTORI

I nuovi Cromo K60

La gamma degli isodiametrici Ferrari si amplia con i nuovi Cromo K60 che, realizzati nella versione con articolazione centrale (AR), a ruote sterzanti (RS) e a ruote sterzanti configurati per la fienagione (MT), si presentano sul mercato con molte caratteristiche di pregio. Il propulsore è un quattro cilindri Kubota V2203 M-DI ad iniezione diretta con masse controrotanti che con i suoi 2,2 litri eroga una potenza di 49 cavalli, sobrio nei consumi ma generoso nelle prestazioni. La trasmissione Os-Frame valorizza l’efficienza meccanica e la stabilità della trattrice abbassando il baricentro senza però sacrificare la luce libera al suolo, essenziale per il campo di impiego cui sono destinati i Cromo K60: colture a filari, lavorazioni in serre e vivai, manutenzione sia estiva che invernale degli spazi adibiti a verde. In quest’ultimo ambito si presenta estremamente interessante per i servizi municipali dove vengono messe in evidenza le eccezionali caratteristiche di manovrabilità, le ridotte dimensioni, il grande comfort e i bassi costi complessivi di esercizio. Per quanto riguarda la frizione, Ferrari ha puntato su una Long-Life multi disco in bagno d’olio, inserita all’interno della trasmissione per ridurre lo sbalzo del propulsore e di conseguenza la lunghezza del mezzo. Al cambio Sincro a 24 velocità (12 AV + 12 RM) con inversore sincronizzato è invece affidato il compito di alleggerire i “carichi” del motore, ottimizzare i consumi di carburante e migliorare la qualità delle lavorazioni. La sequenza logica delle velocità, senza sovrapposizioni in tutte le gamme, permette infatti all’utilizzatore di selezionare sempre la marcia più adeguata in funzione degli interventi da eseguire. Prestazioni di alto livello anche per l’impianto idraulico a doppio circuito: la pompa per il sollevatore e i distributori ha una portata massima complessiva di 35 l/min, mentre quella in dotazione all’idroguida e ai servizi di 22 l/min. I Cromo K60, infine, sono equipaggiati sui quattro assali con riduttori epicicloidali che riducono al minimo il passo della macchina e le conferiscono una spiccata agilità di manovra.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati