Per lo stripp-till, la proposta di Kverneland

La tecnica dello “strip-till”, ovvero della minima lavorazione, ha come preciso obbiettivo la prevenzione dell’erosione del terreno, garantendo comunque alti rendimenti a bassi costi di gestione. Fin dalla creazione della CT line, Kverneland Group è attenta a questo tipo di problematiche ambientali; per questo motivo, all’Agritechnica di Hannover 2013 ha lanciato il nuovo strip-till Kultistrip. Il Kultistrip, lo strip-till di Kverneland, presenta una particolare disposizione delle differenti zone di lavoro che provvede alla formazione di un solco definito, libero da ogni residuo in un solo passaggio. Questa soluzione permette un’elevata germinazione, che è garanzia di alta resa. Per la distribuzione di fertilizzanti come il fosforo o l’azoto, il Kverneland Kultistrip può essere combinato con una tramoggia frontale, che in breve tempo inietta il fertilizzante direttamente sotto le radici della pianta. Il nuovo Kultistrip di Kverneland è costruito sulla base di un telaio robusto su cui è montata ogni singola fila dello strip-till, con larghezza variabile da 45 a 75 cm. Per il primo periodo del 2014 sarà disponibile la versione con telaio rigido e telescopico oltre le 6 file. Seguiranno poi le versioni con i telai pieghevoli. Il sistema a parallelogramma caricato a molla con cui sono collegate le file consente inoltre alla macchina di adattarsi sempre perfettamente al terreno.

Il Kultistrip è provvisto di un disco dal diametro di 520 mm che affonda nel terreno ed è in grado di sminuzzare i residui più consistenti. Grazie alle ruote posteriori si viene a creare un letto di semina estremamente pulito, in quanto con queste ruote possono essere rimosse dalle linee di semina grandi quantità di residui. Una volta effettuata la pulizia dei residui, il terreno può essere smosso fino ad una profondità di 30 cm, intaccando al minimo il terreno circostante. Sono disponibili 3 diversi tipi di regolazione dei denti (dritti, curvi e semicurvi) in base alla condizione del terreno e alla velocità di lavoro, che può variare fra i 10 e i 12 km/h. Il tubo per la distribuzione del fertilizzante è installato direttamente dietro al dente ed è provvisto di un regolatore indipendente di profondità. In questo modo si crea una striscia fertilizzata esattamente sotto la radice della pianta, fattore che permette un assorbimento ottimale delle sostanze nutritive. Il sistema idraulico Non-stop System protegge la macchina da possibili danni. La larghezza e forma della fila possono essere cambiate facilmente anche per effettuare una regolazione delle lame laterali. La temperatura in superficie dei terreni smossi aumenta più velocemente rispetto a quella delle zone non coltivate. Strumenti finali della Kverneland Kultistrip sono le ruote pressatrici – ruote dentate, ruote a gabbia e ruote Farmflex in gomma – che possono essere adattate alle esigenze di ogni terreno e in base alle condizioni atmosferiche. Eventuali regolazioni possono essere svolte in tutta semplicità con una chiave fissa in modo da facilitare il lavoro agricolo, risparmiando tempo.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati