Maschio Gaspardo Unigreen acquisisce Feraboli

Il Gruppo Maschio Gaspardo Unigreen, leader nella produzione di macchine per la lavorazione del terreno, semina, trattamento delle colture e manutenzione del verde, ha siglato oggi l’accordo per l’acquisizione di Feraboli Spa di Cremona, azienda storica italiana produttrice di macchine agricole. Il Gruppo Feraboli, fondato nel 1880 e guidato da Francesco Feraboli, è specializzato nella produzione di vari modelli di macchine per l’agricoltura ed è conosciuto a livello nazionale e internazionale per le proprie macchine da fienagione. L’azienda di Cremona,che ha chiuso il 2012 con un fatturato di circa 30 milioni di euro di cui il 60% dal mercato interno, è presente in Italia con tre stabilimenti produttivi, situati a Cremona e in provincia di Ancona e ha 200 dipendenti. Maschio Gaspardo Unigreen continua a investire in Italia, dove è presente con 8 stabilimenti produttivi che si aggiungono ai 3 esteri, e chiude la quarta acquisizione negli ultimi due anni, a conferma della volontà della famiglia Maschio di espandere la propria capacità industriale e produttiva. In particolare, grazie a questa importante operazione,Maschio Gaspardo Unigreen completa la propria gamma di prodotti con la fienagione raggiungendo la full-line ed è ora in grado di offrire una varietà di macchine di elevata qualità e contenuto tecnologico che coprono tutte le fasi della meccanizzazione agricola. L’acquisizione della Feraboli di Cremona rafforza inoltre la presenza del Gruppo padovano in Lombardia, area strategica per la presenza di numerose aziende agricole. Tra le macchine realizzate dalla Feraboli per la lavorazione del terreno, raccolta e fienagione, la rotopressa a camera variabile e geometria Variabile (Brevettata) è il prodotto di punta riconosciuto a livello internazionale per qualità e affidabilità.

“Nonostante il contesto economico italiano poco favorevole il Gruppo Maschio Gaspardo continua a investire e a crescere in Italia, dove siamo primi al mondo per la qualità della manodopera e la capacità creativa–ha dichiarato Egidio Maschio, Presidente del Gruppo Maschio Gaspardo (nella foto, a sinistra) –. Con l’acquisizione della Feraboli consolidiamo la nostra leadership nella produzione di macchine agricole in Italia e in Europa. Questa operazione rappresenta un ulteriore tappa nel processo di sviluppo del Gruppo con l’obiettivo di raggiungere i 350 milioni di fatturato nel 2014”. “Ringrazio la famiglia Feraboli- prosegue il Presidente Egidio Maschio – per questa operazione storica che ci permette, insieme, di diventare numero uno nel settore delle macchine agricole. Inoltre ringrazio le banche e i fornitori per il loro continuo sostegno e tutti i dipendenti che con il loro impegno e il loro lavoro ci hanno permesso di diventare un grande Gruppo internazionale”.

Siamo particolarmente soddisfatti di quest’operazione – ha dichiarato Francesco Feraboli, Presidente del Gruppo Feraboli (a destra) – perché con il Gruppo Maschio Gaspardo Unigreen abbiamo trovato il partner industriale ideale che ci garantirà di proseguire il nostro processo di rafforzamento e crescita sui mercati esteri”.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati