SCEGLIERE BENE

Concimazione ottimale nel frutteto

Una razionale concimazione dei frutteti deve contemplare l’impiego di attrezzature capaci di grande precisione nella distribuzione degli elementi nutritivi.

Apertura1

Per una razionale concimazione dei frutteti si deve individuare la formulazione degli elementi fertilizzanti più idonea da somministrare, quantità, modalità ed epoca di distribuzione. Si distinguono due tipi di concimazione, la concimazione d’impianto e la concimazione annuale. La concimazione d’impianto è eseguita prima della lavorazione profonda per preparare l’impianto delle piante fruttifere ed ha lo scopo di arricchire di elementi nutritivi gli strati profondi del terreno. È compiuta principalmente con concimi organici e organico minerali che apportano una buona quantità di azoto, contribuiscono a migliorare la struttura del terreno, la porosità e la capacità di ritenzione idrica. Poiché fosforo e potassio sono elementi poco mobili nel terreno è necessario interrarli, così da essere rapidamente raggiunti e assorbiti dalle radici delle piante. Per quanto riguarda la concimazione annuale, questa deve essere ponderata in base all’età, allo sviluppo e alla produttività delle piante. Il frutteto non ancora in produzione ha particolarmente bisogno di azoto, elemento da distribuire con concimazioni primaverili. Nella concimazione del frutteto adulto, la concimazione autunnale consente alle piante di accumulare sostanze di riserva per la ripresa vegetativa primaverile e le predispone a superare il periodo invernale aumentando la resistenza al freddo. Il fabbisogno annuale di fosforo e potassio può essere distribuito tutto in autunno, mentre è consigliabile frazionare la distribuzione dell’azoto. Gli spandiconcime centrifughi ben si prestano ad eseguire la concimazione d’impianto: taluni sono idonei anche alla distribuzione di concimi organici pellettati. Anche la concimazione annuale può essere compiuta utilizzando gli spandiconcime centrifughi dotandoli, se necessario, anche di apposite strutture deflettrici che orientano la distribuzione del concime lungo i filari. Da sottolineare che lo spargimento su tutta la superficie è utile soprattutto nei frutteti con inerbimento controllato in modo da somministrare elementi nutritivi anche alle piante del tappeto erboso e nei moderni frutteti ad elevata densità di impianto. In questi ultimi si può successivamente procedere ad una lavorazione superficiale del terreno (eseguita per esempio con erpice a dischi) per interrare gli elementi nutritivi e porli in prossimità delle radici che, data l’alta densità d’impianto, interessano anche tutto l’interfilare.

Alcuni prodotti da valutare

Gli spandiconcime centrifughi a due dischi distributori Kuhn MDS 12.1 sono stati progettati per operare tra i filari: la larghezza massima della tramoggia è di 1,40 m per un volume di 800 litri (con i rialzi può giungere a 1200 l). Sul basamento di acciaio sono allocati gli organi di collegamento all’attacco a tre punti, le valvole e i 2 dischi di distribuzione in acciaio inox per garantire una lunga durata. La gestione delle aperture/chiusure, con comando separato per le valvole di distribuzione destra e sinistra, è attuata con la manovra manuale delle leve oppure da un cilindro idraulico a doppio effetto. È possibile avvalersi di attuatori elettrici gestiti dalla nuova centralina E-click. Un settore graduato consente la regolazione della quantità di fertilizzante da distribuire: in funzione del tipo di concime basta ampliare o ridurre l’apertura della valvola di distribuzione spostando dallo scontro iniziale la leva di regolazione nella percentuale desiderata lungo il settore graduato. Una versione più sofisticata si avvale della centralina elettronica Quantron A e di regolazione proporzionale all’avanzamento DPAE che assistono automaticamente l’operatore nella regolazione della dose da distribuire. La serie MDS 12.1 è polivalente e può spargere diversi prodotti: concimi minerali, concimi organici (in pellet), concimi in polvere, sementi, antilumache. Può essere dotata di un dispositivo (in acciaio inox) per lo spargimento su due strisce, localizzando la distribuzione lungo i filari del frutteto. Il dispositivo di spargimento localizzato si aggancia e si toglie dalla sede in pochi minuti e senza utensili specifici. La distanza di localizzazione può variare da 1,5 m a 5 metri mentre la larghezza di lavoro standard è di 10-18 metri; può raggiungere 24 m con il set di palette X. Grazie al Multi Disc System (da cui deriva il nome della serie MDS) le palette di distribuzione sono regolabili in larghezza e orientamento, in funzione del tipo di concime e della larghezza di spargimento voluta.

GUARDA IL FILMATO DEGLI SPANDICONCIME KUHN 

 

Gli spandiconcime della serie Agromix RF della C.E.A. sono caratterizzati dal monodisco di distribuzione e dalla tramoggia ribassata per agevolare il riempimento. Per i frutteti è stata appositamente costruita la versione RX/F dalla tramoggia con ingombro massimo di 120×80 cm.  La tramoggia della capacità di 400  l  (si raggiungono i 700 l massimi con il montaggio dell’unico tipo di rialzo possibile) e le altre parti a diretto contatto col concime (agitatore, apparato dosatore, disco e alette distributrici) sono in acciaio inossidabile AISI 304/2b. La regolazione della quantità di fertilizzante da distribuire si effettua tramite comando a distanza con uno o due cavi flessibili oppure con comando idraulico a uno o due cilindri. Questi sistemi consentono di effettuare sia lo spandimento a pieno campo che unilaterale destro o sinistro. Gli spandiconcime, infatti, sono dotati di una leva di compensazione che consente di orientare la coppa dosatrice posizionando al meglio il punto di caduta del concime sul disco distributore, così da ottenere, con ogni tipo di fertilizzante, una distribuzione uniforme e regolare. È possibile, inoltre, dotare gli spandiconcime Agrimix RX/F del localizzatore di spandimento bilaterale, sempre in acciaio inox, che consente anche di escludere lo spandimento su un lato. Alle estremità questo componente reca delle paratie regolabili per orientare e variare la lunghezza del flusso di concime. Gli Agrimix FX e RX/F sono portati dall’attacco a tre punti, sono azionati dalla pdp di 540 giri/minuto. Possono essere dotati di ruotine pivottanti per agevolare lo spostamento da vuoto.

Fig4

Uno spandiconcime Agrimix RX/F della C.E.A. dotato di localizzatore di spandimento bilaterale in acciaio inox e ruotine pivottanti per lo spostamento da vuoto. 

 

Lo spandiconcime centrifugo monodisco SHR 400 della Gamberini Costruzione Macchine Agricole costituisce una valida scelta per eseguire la concimazione del frutteto. È idoneo alla distribuzione di prodotti granulari, polverulenti o pellettati ed è connotato da un telaio in acciaio tubolare con gli organi di aggancio al sollevatore del trattore. La tramoggia in acciaio verniciato oppure zincato a caldo ha capacità di 340 litri, è ribaltabile per consentire l’ispezione dell’apparato agitatore-distributore. Il disco distributore e le 4 palette regolabili sono in acciaio inox AISI 304. L’apparato dosatore in acciaio inox è dotato di leva manuale per la scelta della zona di spaglio ed è regolabile: a 3 fori per la distribuzione di prodotti pellettati, a 2 fori per la distribuzione di prodotti granulari, a 1 foro per lo spargimento sul settore destro. Può essere munito di un convogliatore laterale (verniciato o zincato a caldo) oppure bilaterale (in acciaio inox) per effettuare la distribuzione localizzata lungo i filari, e del dispositivo di regolazione dell’apertura attuato da un cilindro idraulico. Lo spandiconcime è disponibile anche in una versione con tutte le parti zincate a caldo. Può essere fornito di carrello Mini Tray da accoppiare al gancio di traino del trattore. Richiede l’accoppiamento a trattori di almeno 35 CV (26 kW) e pdp a 540 giri/minuto.

Fig5

Uno spandiconcime centrifugo monodisco SHR 400 della Gamberini Costruzione Macchine Agricole, con tramoggia ribaltabile e disco distributore a 4 palette regolabili, in acciaio inox. 

Articolo di Mario Cremona

 

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati