SCEGLIERE BENE

Se la trinciatrice è polivalente…

Il controllo dell’inerbimento e la gestione delle ramaglie di potatura possono essere effettuati con trinciatrici polivalenti ottimizzando tempi di lavoro e costi di gestione.

SMWA slim

Il controllo dell’inerbimento e la gestione delle ramaglie di potatura sono due gravosi problemi che da sempre affliggono il frutticoltore. Possono essere vantaggiosamente risolti impiegando trinciatrici polivalenti idonee sia allo sfalcio e trinciatura dell’erba che alla trinciatura delle ramaglie. Tali attrezzature consentono anche di ottenere vantaggi agronomici poiché l’erba e le ramaglie trinciate apportano al terreno una cospicua quantità di materiale organico e di elementi nutritivi. A ciò si aggiunge un risvolto economico poiché la possibilità di utilizzare la stessa attrezzatura per più impieghi incide positivamente sui costi di meccanizzazione e consente di abbreviare i tempi di ammortamento dell’attrezzatura. Inoltre, l’apporto di materiale organico dovuto alla trinciatura di erba e ramaglie comporta un minore fabbisogno di fertilizzanti e quindi un risparmio sui costi di concimazione. La trinciatura e distribuzione sul terreno del materiale trinciato comporta anche minori costi rispetto alle lavorazioni del terreno per interrare l’erba dell’interfilare o alla rimozione e trasporto delle ramaglie. Anche le motrici sono meno sollecitate e quindi soggette a minore usura e a minori consumi di gasolio. L’apparato trinciante di queste attrezzature è mosso dalla pdp di 540 giri/min del trattore tramite un albero cardano ed è costituito da mazze concave di acciaio (denominate anche martelli) oppure da un rotore orizzontale su cui sono fissati dei coltelli (doppie lame d’acciaio conformate a Y talvolta con un coltello centrale diritto). Generalmente richiedono l’accoppiamento portato con trattori di 30-120 CV (22-88 kW) e pdp standard di 540 giri/minuto.

Alcuni prodotti da valutare

La trinciatrice SMWA Slim della Seppi M. è idonea sia alla trinciatura dell’erba e delle ramaglie di potatura sino a Ø 5 cm sia dei sarmenti dei vigneti. È caratterizzata dal profilo basso della sagoma della camera di trinciatura che consente di lavorare agevolmente sotto la chioma delle piante mentre le cinghie strette della trasmissione e il carter di protezione dall’ingombro laterale ridotto consentono di operare molto vicino al filare. Queste caratteristiche di snellezza consentono di impiegare la SMWA Slim in ambiti molto ristretti come ad esempio i filari ravvicinati che contraddistinguono gli impianti intensivi dei frutteti; inoltre, il baricentro basso garantisce la stabilità del cantiere trattore-trinciatrice anche in terreni molto declivi. Per meglio adeguarsi ai diversi ambiti di lavoro è dotata di spostamento laterale lineare su grandi parallele cromate, tramite un attuatore alimentato dal circuito idraulico del trattore. Le controlame collocate all’interno della camera di trinciatura perfezionano lo sminuzzamento del materiale trinciato dai 12-15-18-21 o 24 martelli incernierati al rotore per larghezze di lavoro di 135-145-155-175-200 e 225 cm. L’altezza di lavoro può essere regolata grazie all’aggiustamento del rullo su cui la trinciatrice appoggia al suolo durante il lavoro. Il castello di attacco reversibile, la scatola ingranaggi con ruota libera e albero passante offrono la possibilità di accoppiamento anteriore o posteriore a trattori di 26-65 CV (19-48 kW) alla pdp da 540 giri/min. Può essere dotata, tra l’altro, di rotore con lame a Y, moltiplicatore 1000 giri/min, moltiplicatore con inversore e ruota libera, attacco a tre punti supplementare, sarchiatore XSA (anche bilaterale) per falciare l’erba negli interceppi, andanatore XAN per raccogliere foglie e sarmenti dagli interceppi e accumularli davanti alla trinciatrice per essere triturati oppure di impianto di diserbo XID per il diserbo chimico lungo i filari.

La trinciatrice Brava di Maschio Gaspardo offre un eccellente taglio e sfibratura di materiali erbacei e legnosi tra cui sarmenti e ramaglie sino a Ø 5 cm. È disponibile con larghezze di lavoro di 120-145-160-175 e 195 cm e rotore dotato di 12-14-16-20 o 22 mazze di trinciatura. La camera di trinciatura ha lamiera antiusura e controcoltelli che garantiscono una frantumazione ottimale del materiale. La struttura compatta ma robusta consente di impiegare la trinciatrice in filari molto stretti ed in prossimità delle piante anche grazie allo spostamento laterale che avviene meccanicamente oppure tramite un attuatore idraulico alimentato dal circuito del trattore (la versione con larghezza di lavoro di 120 cm è fissa). L’altezza di lavoro è controllata mediante il rullo posteriore che può essere regolato dall’operatore anche in posizione interna o esterna alla camera di trinciatura per un migliore risultato del lavoro di sfibramento. L’elevata polivalenza d’impiego rende la trinciatrice Brava idonea a utilizzi di grande impegno nell’agricoltura professionale e nella manutenzione del verde. Richiede l’accoppiamento retro portato con trattori di 30-60 CV (22-44 kW) e pdp standard di 540 giri/minuto.

I Triturator BV serie 100 PRO della Nobili sono robuste trinciatrici polivalenti con componenti (rotore e mazze) superdimensionati per lavorare con efficacia su grandi volumi di potature con ramaglie di grosse dimensioni. La camera di trinciatura ha la cofanatura doppia per la massima resistenza e sicurezza in lavoro, è dotata di controcoltelli dentati mentre il rotore ha i supporti delle mazze di trinciatura dentati per garantire una più efficace triturazione. I supporti dentati sono saldati sul rotore e disposti seguendo una doppia elica: in tal modo consentono una presa distribuita del materiale da trinciare e quando, per effetto della rotazione e dell’impatto con la biomassa da trinciare, le mazze rinculano, i supporti dentati sopperiscono alla momentanea assenza del taglio della mazza agendo come coltelli fissi, consentendo di triturare in un solo passaggio anche grosse andane di ramaglie. Durante il lavoro appoggiano al suolo grazie ad un rullo posteriore regolabile. Possono essere dotati di denti di raccolta e ruote anteriori di ferro per un controllo più fine dell’altezza di lavoro. Hanno larghezze di lavoro di 168-186 e 204 cm e rispettivamente 20-22 o 24 mazze pesanti di trinciatura. Sono provvisti di spostamento laterale idraulico alimentato dal circuito del trattore a cui vengono applicati ai tre punti del sollevatore posteriore richiedendo una potenza compresa tra 60 e 120 CV (44-88 kW) e pdp di 540 giri/minuto.

 

L’approfondimento:

Supporti dentati come coltelli

I supporti dentati che sorreggono i perni delle mazze sono la caratteristica peculiare del rotore PRO della Nobili premiato come Novità Tecnica all’Agrilevante 2013. Stampati in acciaio al Boro e temprati in modo di ottenere consistenza e resistenza all’usura superiore rispetto ai materiali normalmente utilizzati per coltelli e mazze, sono di progettazione e realizzazione interna Nobili ed agiscono come coltelli. La dentatura è realizzata nella parte anteriore del supporto in modo da lavorare sia quando per effetto della rotazione del rotore la mazza è coricata in avanti sia quando per effetto dell’impatto sul materiale da trinciare la mazza è coricata all’indietro. Sono saldati in coppia destro-sinistro e hanno un riscontro che serve sia come antirotazione per i perni delle mazze sia come protezione per il dado di fissaggio. In tal modo il perno di Ø 25 mm evita di ruotare e quindi di usurarsi e il dado evita di ricevere urti che tenderebbero a farlo svitare e/o deformare il perno. Durante la rotazione la mazza sfiora il rotore senza mai toccarlo andando a battere contro la parte non dentata dei supporti preservando completamente il rotore da ammaccature che causano nel tempo squilibri e forti vibrazioni. Sono utilizzati sia sui rotori di trinciatrici “standard” come per esempio il Triturator BV 219 PRO che sui rotori di trinciatrici con pick-up come il Triturator TRP 175 PRO.

Fig.4

Nella foto i supporti dentati che sorreggono i perni delle mazze di trinciatura dei rotori PRO. (Fonte foto: Nobili)  

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati