Avviati i lavori per DEUTZ-FAHR LAND 

Initial Foundations

La prima pietra del progetto DEUTZ-FAHR LAND è stata posata martedì 14 ottobre, a Lauingen, in Baviera. Si avvia così ufficialmente la costruzione di questa nuova area industriale completamente dedicata al mondo DEUTZ-FAHR, annunciata durante l’ultima fiera di Agritechnica. Per consentire la realizzazione di DEUTZ-FAHR LAND è stata acquisita un’area complessiva di 125.000 m2 adiacente all’attuale struttura. Su tale area nascerà il nuovo stabilimento produttivo con layout a “L” per una superficie coperta di 40.000 m2, orientato ai maggiori standard tecnologici in termini di impianti di verniciatura e collaudi idraulici, elettrici e elettronici. Il sito produttivo di Lauingen porterà così la propria capacità produttiva a 8.000 trattori/anno su un turno. A fine lavori, previsti entro il 2016, il sito produttivo di Lauingen occuperà un’area totale pari a 340.000 m2 con una superficie coperta pari a 138.000 m2. L’investimento complessivo, che ammonta a 75 milioni di euro, prevede la realizzazione di soluzioni specifiche per le attività test e training, nonché di un’area accoglienza e museo per offrire un’esperienza 100% DEUTZ-FAHR ai clienti e alla rete distributiva. Alla cerimonia erano presenti Lodovico Bussolati, amministratore delegato di SAME DEUTZ-FAHR, Rainer Morgenstern, amministratore delegato SAME DEUTZ-FAHR Germania e direttore commerciale Europa, le autorità di Lauingen e del distretto di Dillingen, Aldo e Francesco Carozza, vicepresidenti SAME DEUTZ-FAHR, che hanno simbolicamente dato il via ai lavori a bordo di due trattori Serie 6 DEUTZ-FAHR equipaggiati con pala anteriore. “L’avvio dei lavori di costruzione della nuova area industriale – afferma Lodovico Bussolati, amministratore delegato di SAME DEUTZ-FAHR – rappresenta una tappa decisiva per la crescita del marchio DEUTZ-FAHR e accompagna il completamento in corso della gamma prodotto nell’ambito dell’alta potenza grazie alle nuove serie di trattori fino a 440 cavalli. Anche per questi due importanti fattori, i prossimi due anni saranno fondamentali nella storia di questo marchio”.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati