VETRINA

Più di un “conico”

Twin MAX

Il sistema Twin-Force di Alpego è applicato da molti anni sugli erpici di alta gamma di questa marca; consiste in un unico corpo in acciaio pressofuso che racchiude due supporti rotore su cui vengono montati cuscinetti a rulli conici contrapposti ed è quindi tutto il monoblocco che viene imbullonato alla vasca di trasmissione. La grande rigidità strutturale conferita da questa coppia di rotori che lavorano in modo solidale permette di aumentare notevolmente l’altezza della vasca da terra (circa 500 mm), e di conseguenza la “bocca” di presa di terra. La grande luce sottovasca permette di poter scendere di diversi centimetri fino ad altezze di lavoro profonde. L’altezza del “collo”, la sua pulizia e lo sfogo tra i supporti permettono lavorazioni anche con estreme condizioni di bagnato ed addirittura in presenza di molti residui culturali. La luce sottovasca permette di aggredire zolle di grandi dimensioni e rende possibile un grosso carico di terreno anteriormente ai rotori permettendo il livellamento anche nelle situazioni più estreme, contemporaneamente ad un’ampia gestione della granulometria e posizione della zolla. Grazie alla loro forma costruttiva i cuscinetti a rulli conici montati contrapposti sono in grado di assorbire sia i carichi radiali che assiali, conferendo grande robustezza ed un’affidabilità. Oltre alla qualità, tra i vantaggi del Twin-Force c’è la semplicità di manutenzione; tutte le parti sono smontabili e facilmente sostituibili e per lo sgancio degli utensili il sistema “rapido” è affidabile e versatile. Da oggi il Twin diventa Max, con nuovo albero portadenti monoblocco d’acciaio antiusura, supporti e cuscinetti conici maggiorati, nuovo dente forgiato con sistema di fissaggio più grande della categoria (2 bulloni Ø 20 mm) e spessore vasca maggiorato.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati