La gamma Optum CVX con un nuovo design

case_ih_optum_300_cvx_with_cultivator

Più potente e vicino alle “dimensioni del Puma”: è quello che, secondo Case IH, chiedeva la comunità agricola europea ed è quello che ora viene finalmente proposto. Il nuovo Optum CVX è il primo trattore Case IH con una linea rinnovata per quanto riguarda il cofano e i parafanghi posteriori, più gli accattivanti gruppi ottici tipici del marchio. “Le moderne aziende agricole e conto terzi europee si collocano tra i clienti più esigenti del mondo, da una parte perché la coltivazione è più intensiva e le rese sono maggiori che nella maggior parte delle altre regioni e dall’altra perché le condizioni climatiche spesso limitano le finestre temporali disponibili per il lavoro sul campo. Gestire tutte le operazioni con le massime prestazioni, efficienza ed affidabilità è proprio lo scopo per cui l’Optum CVX è stato progettato e costruito”, afferma Andreas Klauser, Presidente di Case IH.

La gamma Optum CVX comprende due modelli equipaggiati con i compatti motori NEF da 6,7 litri prodotti da FPT Industrial, con una potenza di 270 o 300 cv a un regime nominale di 2.100 giri/min e una potenza massima di 313 cv a 1.800 giri/min per il maggiore dei due modelli. Il motori si avvalgono del sistema di post-trattamento “Hi-eSCR only” per la massima efficienza di combustione e la conformità alla normativa sulle emissioni Stage IV. La modifiche al motore prevedono un nuovo materiale per le valvole e la progettazione della testata con una maggiore pressione di combustione, tuttavia i cambiamenti principali riguardano la parte bassa del blocco motore e la coppa dell’olio, con una specifica soluzione progettuale dove la coppa funge da “dorsale” del trattore, eliminando così le sollecitazioni dal blocco motore. Anche se il peso tipico dell’Optum CVX è di 11.000 kg, questa “coppa strutturale” consente un peso massimo lordo del veicolo di 16.000 kg, lasciando al cliente varie opzioni di zavorramento e carico utile.

L’Optum CVX ha la capacità di trasferire maggiore potenza a terra pur mantenendo l’agilità dei modelli più compatti, aumentando così l’efficienza, massimizzando i tempi utili e aumentando i livelli di comfort per l’operatore, riducendo al contempo i costi complessivi di gestione: “Con un gioco di parole si può dire che l’Optum è ottimale per una vasta gamma di esigenze e specifiche. I nostri ingegneri hanno ripensato e rivisto ogni singolo dettaglio, cercando sempre il modo di ottimizzare l’efficienza, le prestazioni e l’affidabilità in egual misura”, sottolinea Dan Stuart, Product Marketing Manager di Case IH. “Il singolo turbocompressore eVGT genera l’elevata coppia richiesta ai bassi regimi e ha una risposta più rapida del doppio turbo, facendo così dell’Optum un autentico concentrato di potenza”, aggiunge Stuart. “Inoltre i proprietari e gli operatori apprezzeranno gli intervalli di manutenzione più lunghi del normale in questo segmento di potenza e il minor tempo ed esborso necessari per la manutenzione ordinaria. I capienti serbatoi da 630 per il gasolio e da 96 litri per l’AdBlue e il sistema di gestione del regime minimo, che riduce il regime del motore da 850 a 650 giri/min, migliorano ulteriormente l’efficienza operativa dell’Optum CVX dato che servono meno soste in azienda per fare rifornimento”, spiega Stuart.

Ciò che più colpisce le persone che vedono l’Optum CVX per la prima volta è il suo design, con le linee dinamiche del nuovo cofano e le luci LED 3D, più i tipici gruppi ottici, il trattore sembra preannunciare le linee stilistiche dei trattori Case IH del futuro.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati