PRIMO PIANO

Fendt inaugura il banco di prova

Grazie all’impegno profuso durante l’ultimo anno, Fendt inaugura uno dei più moderni banchi di prova a livello mondiale presso lo stabilimento di Marktoberdorf.

_1502739

Con questo centro test Fendt si prepara per le sfide del futuro centrando l’obiettivo di sviluppare e costruire macchine agricole a basso consumo e soprattutto a basse emissioni. Le simulazioni sul nuovo banco di prova variano dalla guida su strada fino ai diversi impieghi in campo. Le macchine vengono posizionate su rulli mobili che possono essere caricati in diverse maniere. L’attacco alla presa di forza posteriore dà agli ingegneri la possibilità di simulare il lavoro con tutte le attrezzature della moderna agricoltura sul banco di prova. Le macchine agricole sono posizionate su 4 rulli d’acciaio lisci con un diametro di 2 m ciascuno che vengono azionati ma anche frenati da 4 motori elettrici sotterranei. Per garantire la stabilità sono state utilizzate 1.000 tonnellate di cemento per il fondamento. “Siamo in grado di caricare ogni assale con 15 tonnellate e possiamo tirare verso il basso ulteriori 15 tonnellate per assale tramite catene con una sistema di trazione verso il basso” spiega Bernd Rückert, il team leader dei banchi di prova. “In questa maniera riusciamo a simulare le condizioni di un reale lavoro di aratura in campo. Trainando verso il basso imitiamo il peso proprio nonché la forza di carico dell’aratro sull’assale posteriore.” La forza di trazione massima per ogni ruota è di 60kN per un totale dunque di 240kN. Per avere un’idea più concreta: un Fendt 939 Vario ha una forza di trazione massima di 120 kN. “Anche i nostri trattori con più di 500 CV non mettono in crisi questo nuovo banco di prova” dice Rückert. “Il banco di prova su rulli è impostato sulla forza di trazione. La domanda centrale è come riesco a trasmettere la forza dal trattore sulla strada o sul terreno. Questa è la questione decisiva per l’agricoltore.” Anche le mietitrebbie e le trinciacaricatrici Fendt possono essere testate sul nuovo banco di prova. Necessitano infatti di prestazioni di motore elevate, ma non di potenza come invece i trattori.

Un altro fiore all’occhiello del banco è l’impianto di condizionamento che garantisce una temperatura ambientale invariabile grazie a un continuo scambio dell’immenso volume di ben 320.000 m² d’aria all’ora. Un erogatore di 4m x 4m a forma di alveare anteposta alla macchina in prova garantisce un flusso d’aria uniforme e laminare. Grazie a questo sistema di ventilazione unico si riesce ad ottenere tutte le condizioni climatiche desiderate da temperature molto basse a quelle alte fino a 45 gradi. “Ora abbiamo la possibilità di testare condizioni meteorologiche estremi anche qui a Marktoberdorf” spiega Rückert. I risultati dei test condizionano lo sviluppo di nuove serie di trattori e impongono migliorie prima che i trattori Fendt vadano in produzione. Grazie al nuovo banco di prova il marchio Fendt riesce a costruire macchine che soddisfano ulteriormente le esigenze in termini di innovazione e di qualità, dalla ricerca e sviluppo alla produzione, per terminare con il cliente finale.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati