VETRINA

Nell’ottica di un’agricoltura conservativa

CULTIRAPID_PRO - Foto 1

Il Combinato “Cultirapid PRO” è un attrezzo combinato di MA/AG per la lavorazione dei terreni e la preparazione del letto di semina nell’ottica di un’agricoltura conservativa, destinato quindi all’impiego su terreno sodo secondo le tecniche della minima lavorazione. Trova spazio e si afferma in tutte quelle condizioni in cui il residuo ed il terreno sodo possono rappresentare un problema. L’attrezzatura può essere trainata o semiportata, ed è composta da un telaio principale a struttura monotrave su cui sono posti tutti i vari elementi lavoranti. L’impiego del telaio con ruote centrali consente di ridurre la lunghezza complessiva dell’attrezzo a favore dell’impiego nel campo e della circolazione stradale. La particolare disposizione degli organi lavoranti consente un perfetto miscelamento del terreno, un piano di lavoro ottimale ed una significativa riduzione della potenza impiegata. Il vantaggio che deriva dall’impiego dell’attrezzo è sostanzialmente quello di seguire l’approccio della minima lavorazione del terreno con tutte le caratteristiche del metodo (lavorazione del solo strato superficiale, migliore regimazione idrica, riduzione del fenomeno dell’erosione dei suoli, risparmio in termini di carburante e manodopera, rapidità dell’esecuzione dei lavori, …). L’elevata velocità di lavoro (10-20 Km/h) permette di intervenire con maggiore tempestività e di ridurre i costi di lavorazione, garantendo una resa oraria di 4-7 ettari. La profondità di lavoro delle ancore è di 20/30 cm (max), mentre quella delle dischiere e del gruppo stellare è di 5-15 cm. L’attrezzo è disponibile nella versione con telaio semiportato o trainato ripieghevole idraulicamente a 2,55 m per il trasporto su strada. Le larghezze di lavoro variano da 4,00 m a 6,00 m, per una potenza richiesta da 250 a 400 HP.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati