Benvenuti nella nuova DEUTZ-FAHR Land

In una conferenza tenutasi settimana scorsa, il gruppo SDF ha presentato il suo nuovo gioiello: il nuovo centro di Deutz-Fahr   “Deutz-Fahr Land” a Lauingen, in Baviera; un progetto partito nel 2013 e conclusosi, come pianificato, nel dicembre 2016. Andrea Paganelli – Industrial Executive Director SDF – ha spiegato quale sia stata l’idea a sostegno del nuovo progetto: «Il nuovo sito vuole rafforzare i concetti che il marchio Deutz-Fahr rappresenta per i suoi clienti: qualità superiore, eccellenza nel processo produttivo, ampia scelta, innovazione e competitività economica». Su 150.000 m2 totali, di cui 42.000 coperti per la produzione, Deutz-Fahr ha puntato a impostare nuovi parametri di riferimento per l’efficienza, la produttività e la qualità nella produzione per creare quello che, secondo SDF, è « il più moderno impianto di produzione di trattori».

Qualità made in “Deutz-Fahr Land” 

Produzione veloce e snella, processi standardizzati, controlli a più stadi per assicurare la qualità sono alcuni dei principi su cui si basano i processi produttivi. Lungo la linea di assemblaggio i componenti vengono consegnati solo nel momento in cui devono essere installati. La linea è stata progettata come un nastro trasportatore, dove su entrambi i lati ci si muove in parallelo alla stessa velocità, facilitando notevolmente l’installazione delle varie parti del corpo del trattore, riducendo sostanzialmente la distanza giornaliera di percorrenza. Tutte le stazioni di lavoro sono simili nella loro struttura e organizzazione, aspetto che facilita l’addestramento degli operai. Oltre ai singoli controlli di qualità in ogni fase di installazione, vengono eseguiti test idraulici e un test pneumatico e di potenza erogata alla fine della produzione. Prima della verniciatura vengono testati il completo funzionamento e la tenuta del gruppo motore-trasmissione a una pressione di 220 bar. Quindi i trattori vengono sottoposti a verniciatura e poi a montaggio finale. Il processo di verniciatura è per lo più automatizzato e garantisce che il gruppo motore passi il test in nebbia salina standard fino a 720 ore senza mostrare segni di corrosione. Tutte le funzioni dei componenti installati vengono testate singolarmente per ogni trattore; il motore e la trasmissione vengono testati su banco prova con diverse velocità e condizioni di carico. Assale anteriore e relativa sospensione vengono testati nella fase finale.

L’Arena: il nuovo centro clienti 

Il nuovo sito comprende anche un centro clienti  – la Deutz-Fahr Arena – completamente rinnovato. L’Arena vuole essere la “porta d’entrata” per conoscere da vicino il mondo Deutz-Fahr, la sua storia – c’è per questo un museo che ripercorre le tappe storiche dell’Azienda – la sua filosofia, il suo modo di lavorare. Ma l’Arena non è solo comunicazione: in essa ci si propone di fare intensa attività di formazione sulle nuove macchine e le loro prestazioni, per clienti, venditori, rappresentanti, fino a  3000 ogni anno, secondo i piani di Deutz-Fahr.

SDF nel 2016

In un anno difficile per il mercato globale delle macchine agricole, SDF ha mantenuto stabile il proprio turn over, confermando i buoni livelli di redditività raggiunti negli anni precedenti. Il 2016 si è chiuso, infatti, con un fatturato di 1.366 milioni di euro. Gli investimenti totali del 2016 sono stati pari a 92,5 milioni di euro, di cui 34 milioni di euro per il completamento del nuovo stabilimento di Lauingen e 23 milioni di euro per i nuovi prodotti. Secondo Lodovico Bussolati, CEO SDF: «Il 2016 è stato un anno significativo per noi. Infatti, nonostante il difficile mercato e il nuovo scenario in declino, siamo riusciti a consolidare la crescita, mantenendo la redditività in linea con gli ultimi anni».

di Maria Luisa Doldi

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati