Solidi e concreti

Un progetto che è stato costruito con pazienza certosina e che sta dando torto ai più scettici. I grandi gruppi che hanno una chiara visione globale si avvicinano ai nostri mercati in modo interessato ma consapevole. Sanno molto bene che, per essere competitivi, devono fare il loro ingresso con argomentazioni convincenti. Contenuti all’altezza delle aspettative dei mercati occidentali, concreta competitività in termini di posizionamento sul mercato e tecnologia offerta, comodità di guida, semplicità funzionale. Lovol Arbos Group s.p.a. ha puntato su tutti questi aspetti e, con un piano industriale decisamente raro nel nostro Paese, sta portando avanti un progetto che ha visto, nell’arco di pochi anni, il rilancio di una tradizione metalmeccanica come quella di Goldoni, il rinnovamento completo della gamma di attrezzature Matermacc e la costituzione di un polo tecnologico “made in Italy” da cui partirà l’offensiva a tutto il mercato europeo. Oggi lavorano in Lovol Arbos Group 405 persone distribuite fra gli stabilimenti ex Goldoni, Matermacc e il centro di progettazione Arbos. Non solo sono stati salvati i 230 posti di lavoro della Goldoni ma, in seno alla stessa azienda, sono state assunte altre 23 persone. Senza contare i 70 posti di Matermacc che sono saliti a 88 con un saldo positivo di 18 unità e con il salto di qualità di ben 64 ingegneri che hanno formato ex novo il polo di sviluppo prodotto. Un saldo positivo di 105 nuovi posti di lavoro di alto profilo per un investimento complessivo, dal 2012 al 2016, di ben 121 milioni di euro. Ci sarebbero argomenti per parlare, e scrivere, per giorni interi. Ma nel concreto la notizia più evidente è il lancio sul mercato della nuova gamma di trattori Arbos 5000 e la rinascita di un marchio che, anche se con un vestito nuovo, rinverdisce i fasti di una tradizione agricola che ha nella Pianura Padana il suo baricentro.

Leggi l’articolo sul numero di Macchine Agricole di novembre

Guarda il video

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Macchine Agricole © 2017 Tutti i diritti riservati