Multifunzione?….si grazie!

La Mecalac 8MCR è uno degli emblemi di multifunzionalità

Versatilità e multifunzionalità sono obiettivi che l’imprenditore agricolo (e non solo) cerca in modo sempre più pressante.

L’azienda agricola contemporanea sta allargando, molto più che un tempo, la propria dotazione di macchine. E gli investimenti mirano, giustamente, ad aumentare la redditività.

Considerazioni che investono non solo i “grandi classici” dell’azienda, ossia i trattori e le attrezzature fondamentali per la conduzione dei fondi, ma anche le macchine accessorie.

Ossia tutte quelle macchine, come ad esempio le Mecalac, che servono per le operazioni di manutenzione di strade, canali e accessi o, più in generale, per la logistica.

A fronte di una sempre maggiore professionalizzazione delle aziende, anche le macchine complementari stanno diventando non solo più dei semplici rincalzi.

I vecchi escavatori di “ennesima mano” stanno poco alla volta uscendo di scena. La presenza di impianti di biogas hanno portato verso l’impiego di pale gommate di classe media per mantenere ritmi produttivi elevati.

Questo processo ha portato molti agricoltori verso soluzioni che, fino a poco tempo fa, non avrebbero considerato.

La lezione arriva anche dai mercati oltre frontiera in cui le aziende agricole sono spesso strutturate con una gestione in cui la redditività è sempre messa al primo posto.

La multifunzionalità fa quindi parte di un modo di vedere l’attività aziendale che mira all’ottimizzazione e alla produttività.

Non è quindi un caso che molti costruttori del nord Europa siano diventati degli apprezzati specialisti della “multifunzione”.

L’obiettivo è ovvio: fornire delle macchine che siano un investimento proficuo e che abbiano un coefficiente di utilizzo elevato.

Anche in virtù di una “specializzazione nella multifunzionalità” che, a prima vista, sembrerebbe una contraddizione in termini.

Lontano dal concetto ormai superato di terna, macchina che trova poco spazio sul mercato italiano ed europeo in generale, ci sono oggi soluzioni decisamente valide e produttive per l’azienda agricola moderna.

Basta essere flessibili mentalmente come successe anni fa, per esempio, con l’arrivo dei sollevatori telescopici in agricoltura.

Oggi altre macchine si stanno affacciando al settore. Con ottime prospettive per il futuro.

Costantino Radis

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here