Dozer in agricoltura: mezzi indispensabili?

Dozer Fiat Kobelco FD355 e Case D2050 al lavoro in agricoltura
I dozer sono macchine indispensabili per la preparazione del terreno

I dozer caratterizzano gli scenari in agricoltura da sempre. Nati come logica estensione dei trattori cingolati a cui veniva installata una lama per sistemare il terreno, non hanno mai perso la propria natura con il passare del tempo.

Nonostante una parentesi di qualche anno, in cui i dozer hanno vissuto momenti duri nel mercato nazionale, sono tornati a brillare di luce propria anche grazie all’agricoltura.

La diffusione di tecnologie satellitari 3D ha permesso a queste macchine di rivivere una seconda giovinezza mettendo in campo tutta la loro produttività.

In alcuni scenari tipici dell’agricoltura, come ad esempio le risaie, non sono mai scomparsi del tutto. Ma non solo.

Laddove sia necessario livellare ampie superfici il dozer permette di avere produzioni importanti. E il suo impiego nella preparazione dei nuovi vigneti è assolutamente imprescindibile. Soprattutto se equipaggiato con ripper, aratri da scassi o convenzionali.

La classe media di queste macchine, ossia quella che spazia fra le 15 e le 20 tonnellate di peso operativo, è oggi quasi completamente passata alla trasmissione idrostatica.

Una soluzione che non piace ai puristi delle trasmissioni cinematiche classiche, come l’ormai apprezzato e diffuso Power-Shift, ma che anche in agricoltura è apprezzata per la possibilità di operare in modo preciso e millimetrico.

Con una capacità di adattamento alle diverse situazioni operative che altri tipi di trasmissioni non permettono.

I dozer sono quindi ancora oggi uno strumento non solo indispensabile ma necessario per sistemare il terreno in modo da ottimizzare le rese delle colture.

Se gli scraper, di cui abbiamo parlato in questo articolo, hanno riconquistato una posizione importante in questo tipo di lavori, i dozer hanno dalla loro una elevata capacità di movimento in ogni frangente.

Laddove i trattori con gli scraper non riescono ad accedere, i dozer possono lavorare senza problemi. Eventualmente anche con pattini ad elevato galleggiamento come nel caso dei carri LGP.

Ecco perché i dozer, sempre più moderni ma dal fascino intatto, continueranno ad essere parte del paesaggio agricolo mondiale.

Ed ad essere partner indispensabili degli addetti ai lavori.

Costantino Radis

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here