Decespugliatrici: serve una lunga tradizione?

Decespugliatrici Mc Connel
La Mc Connel costruisce decespugliatrici e macchine per l'agricoltura forte di una lunga tradizione nel taglio della canna da zucchero

Le decespugliatrici sono macchine che hanno una tecnologia applicata a prima vista molto semplice. In realtà non è proprio così e la differenza fra le differenti macchine si capisce andando a cercare i soliti “dettagli che fanno la differenza”.

Ci cosa si tratta? Di tantissimi fattori che possono fare la reale differenza e che partono da un progetto ben concepito fin dall’origine, dai materiali utilizzati, dalle geometrie di lavoro, dagli accorgimenti impiegati per rendere semplici alcune manovre ripetitive.

Quanto conta la tradizione in questo settore in cui marchi, soluzioni differenti e tecnologie affini ma diverse disorientano il cliente finale?

Conta moltissimo. Me ne sono accorto parlando con un operatore del settore di un marchio britannico non ancora molto conosciuto in Italia, la Mc Connel.

Alla sua analisi da specialista, guidata dalla ricerca di una lunga serie di particolari, mi ha fatto notare come le decespugliatrici del costruttore “made in UK” fossero macchine con molti accorgimenti mirati a semplificare e velocizzare il lavoro dell’operatore. Soprattutto negli ambiti più complessi e dove lo spazio a disposizione è ridotto. Oppure dove ci sono molti ostacoli da superare.

I bracci con parallelismo meccanico, il funzionamento ottimale della fluttuazione, gli accorgimenti costruttivi messi in atto sono tutti mirati a velocizzare il lavoro con queste decespugliatrici.

L’unica sua obiezione, spinta forse più da esperienze negative del passato che non dai concreti fatti odierni, è stata molto lapidaria.

L’unico dubbio, dopo aver esaminato a fondo le macchine, era dato dalla provenienza britannica delle decespugliatrici Mc Connel e dalla cronica assenza di affidabilità dei prodotti meccanici costruiti nel Regno Unito.

Un dubbio che mi ha trasmesso immediatamente ma che ha solleticato ma mia curiosità.

Sono andato a capire la storia della Mc Connel e ho visto che l’azienda britannica ha una lunga tradizione storica nata nelle lontane colonie inglesi.

Si era infatti imposta tecnicamente nel difficile settore del taglio intensivo della canna da zucchero. Una scuola difficile e selettiva che ha poi portato la Mc Connel a cimentarsi, nel corso della sua storia, nella costruzione di macchine per il taglio, la pulizia forestale e nelle decespugliatrici. Ma non solo.

Conta quindi una tradizione storica per spiegare una altrettanto valida tradizione progettuale? Sicuramente sì. Tanto da sostenere anche una solida reputazione di affidabilità e tecnologia di alto profilo.

Costantino Radis

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here