Trattori cingolati: nasce un nuovo modo di usarli?

Fendt 900 Vario MT al lavoro con combinata Lemken
Il Fendt 900 Vario MT ha introdotto un nuovo concetto fra i trattori cingolati ad alta potenza

I trattori cingolati stanno tornando alla ribalta in modo completamente nuovo.

Ne abbiamo parlato in questo articolo in cui, grazie a componenti appositamente progettati, molti trattori gommati acquisiscono ulteriori contenuti con i cingoli in gomma.

Ma non solo. Anche in questa occasione avevamo sottolineato come i trattori cingolati potessero rivelarsi più utili di quanti, in molti, pensassero.

A rivoluzionare ulteriormente alcuni concetti, che sembravano ormai ampiamente assodati, ci ha pensato l’introduzione della trasmissione Vario da parte della tedesca Fendt nel completo rifacimento della gamma ex Challenger con i nuovi Vario 900 MT.

Alla base di tutto c’è un concetto completamente nuovo di utilizzare i trattori cingolati ad alta potenza che va nella direzione sia dell’ottimizzazione delle risorse, sia delle nuove tecniche di agricoltura di precisione e agricoltura conservativa.

Il primo e più importante tassello è consistito nell’introduzione della trasmissione Vario che ha permesso uno scarico a terra della capacità di trazione più efficiente che sfrutta in modo ottimale il grip dei cingoli.

Questo ha permesso di regolare in modo completamente diverso l’erogazione di potenza e coppia del propulsore così da abbassare di ben 500 giri/min il règime di potenza massima che è passato da 2.100 a 1.600 giri/min.

Il carro è stato completamente rivisto adottando un doppio sistema di sospensione con la parte inferiore, a diretto contatto con il cingolo al suolo, che consente una presa costante.

Tutto ok ma, nei fatti, perché bisognerebbe usare i trattori cingolati di alta potenza rispetto agli omologhi modelli gommati?

Una domanda interessante a cui la prima e più immediata risposta mette in luce come, in condizioni meteorologiche fortemente instabili (e mai come quest’anno sappiamo tutti cosa questo significhi) il trattore cingolato è il primo mezzo a poter entrare in campo e l’ultimo a uscirne.

La possibilità di circolare su strada a una velocità di 40 km/h consente inoltre ai Vario 900 MT di operare in modo autonomo ed efficiente anche in traino e in spostamenti veloci da un appezzamento all’altro.

I prezzi dei cingoli, inoltre, sono del tutto comparabili a quelli di quattro pneumatici di un analogo modello gommato di pari potenza.

Il nuovo carro è inoltre stato progettato per non essere soggetto a pressanti e costose manutenzioni con accorgimenti che lo rendono durevole e idoneo a operare in sicurezza in zone fortemente pendenti.

Si aprono nuove e interessanti prospettive di mercato per queste macchine che, alla prova pratica in campo, avranno la possibilità di far cambiare idea a più di un agricoltore e contoterzista.

Costantino Radis

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here