Allestimenti dei trattori: full o base?

Trattore Steyr 6165 CVT allestito con pala anteriore
Gli allestimenti dei trattori tendono ad avere un livello di completezza sempre più elevato

Gli allestimenti dei trattori sono croce e delizia degli addetti ai lavori.

Scelte che vanno oltre la semplice classe di potenza e che possono vedere allestimenti molto completi su trattori di piccola taglia e, al contrario, allestimenti ridotti all’osso su grandi macchine.

Cosa guida l’acquirente verso una scelta piuttosto che un’altra?

I fattori di scelta sono tantissimi. Chi userà il trattore? In quale contesto applicativo? A quale classe di potenza appartiene la macchina? Qual’è la propensione verso la tecnologia dell’acquirente?

Domande quasi infinite che determinano gli allestimenti dei trattori ma che, al contempo, non tengono però conto di un elemento determinante: la passione di chi li acquista e di chi li usa tutti i giorni.

Un elemento fondamentale che influenza la scelta sia del brand che degli allestimenti in modo molto più marcato di tanti ragionamenti analitici. Questi ultimi influenzano, ma non troppo, la classe di potenza. Con la tendenza ad aumentare, ogni volta che si sostituisce un trattore, la potenza media aziendale.

Ma come sono gli allestimenti dei trattori immessi ex novo sul mercato? Si va prima di tutto versa la ricerca di pacchetti sempre più completi in cui il comfort sia messo al primo posto.

Si tratta di un elemento fondamentale su cui puntano gli stessi costruttori. Con cabine che hanno alzato gli standard in tutte le classi di potenza.

A partire dagli specializzati che, per il loro frequente impiego con atomizzatori e nebulizzatori, dispongono di cabine pressurizzate che rispondono alle normative per la salvaguardia degli operatori. Fino ai trattori maxi potenza che fanno da “nave scuola” con soluzioni in seguito esportate sui modelli più piccoli.

Ma oltre alla cabina c’è di più. Se un tempo i modelli con doppia trazione erano pochi, ora la percentuale si avvicina al 100% del venduto. Una scelta attualmente appare scontata e a cui nessuno rinuncerebbe.

Negli allestimenti dei trattori è oggi sempre più frequente la presenza dei sollevatori anteriori, non fosse altro per l’impiego di zavorre corrette che permettano di lavorare in sicurezza. Non sempre però accompagnati dalla utilissima PTO.

Anche gli impianti idraulici con portate maggiorate stanno diventando poco alla volta un must di valore che permette di lavorare serenamente con attrezzature in cui l’idraulica risulta fondamentale.

Così come succede con le potenze, quindi, gli allestimenti dei trattori stanno alzando sempre di più il livello arrivando a macchine “full-optional” anche se non si sta parlando di potenze elevate.

Con la consapevolezza che ogni accessorio in porterà verso l’alto sia il prezzo della macchina, ed è inevitabile, ma anche il suo valore residuo e la sua capacità di affrontare condizioni operative di ogni genere.

Costantino Radis

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here