Impianti a biogas: potenzialità inespressa?

Impianti a biogas
Gli impianti a biogas rappresentano una seria alternativa energetica ancora sottovalutata

Gli impianti a biogas sono ancora oggi una potenzialità inespressa?

A mio parere assolutamente sì! E per vari motivi.

A prescindere dalla produzione di energia elettrica tramite gli incentivi legati alle energie rinnovabili, gli impianti a biogas possono fornire una lunga serie di benefit a vantaggio non solo dell’agricoltura ma, più in generale, di tutta la comunità.

Si era parlato dei trattori a metano in questo articolo ma le potenzialità di questo carburante sono ben più vaste del solo impiego all’interno dell’azienda agricola.

Le politiche incentivanti hanno portato alla costruzione di molti impianti di cui alcuni, oggi, sono arrivati a un buon punto della propria vita. Occorre quindi pianificare cosa fare del futuro di queste installazioni.

Benché il costo di realizzazione degli impianti a biogas sia ammortizzi ampiamente nel corso della vita produttiva, sarebbe un peccato dover abbandonare queste installazioni al proprio destino una volta terminato il contratto con l’Autorità per l’Energia.

Si tratta infatti di installazioni che hanno la possibilità di continuare a produrre biogas da indirizzare a vari impieghi. Dal continuare la produzione di energia elettrica, anche senza incentivi ma con potenze non limitate, alla raffinazione per ottenere biometano, allo sfruttamento del calore generato dal raffreddamento dei motori.

Senza contare il valore di prodotti come il digestato che trovano ampia applicazione in più campi dell’agricoltura.

Gli impianti a biogas sono una vera strada alternativa per il futuro dell’autotrazione e delle necessità energetiche della nostra società.

Se altrove questo è stato ampiamente capito e correttamente pianificato, qui da noi si è ancora in attesa di capire quale potrà essere il futuro di queste importanti attività.

Basti pensare alla municipalità di Grénoble che sfrutta il biogas prodotto dai fanghi di depurazione delle fognature cittadine per produrre metano da utilizzare per i veicoli della raccolta rifiuti.

O la programmazione più attenta messa in atto dalla Germania con incentivi dagli importi sensati e che hanno permesso una sostenibilità superiore del sistema. Buon senso economico che ha permesso una intelligente politica di programmazione.

E che non ha portato alle forti limitazioni che limitano oggi lo sviluppo del settore in Italia.

Gli impianti a biogas hanno ancora una fortissima potenzialità inespressa.

Speriamo che questa sia capita e promossa.

Costantino Radis

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here