Un trattore rivoluzionario standard

Fendt1000Vario_65

Per la nuova serie Fendt 1000 Vario, AGCO/Fendt intende raggiungere un obiettivo eccezionale: sviluppare un trattore standard completamente nuovo in un range di potenza non ancora presente in tutto il mondo, 400-500 CV, che sia compatto, agile e versatile, ma anche estremamente potente ed efficiente dal punto di vista di consumo di carburante. Per ottenere questo risultato, era necessario uno sviluppo completamente nuovo unitamente a un approccio completamente nuovo. Il Fendt 1000 Vario è il primo trattore standard mondiale con il design completo a bassa velocità del motore “Fendt ProDrive” e la tecnica di trasmissione “Fendt VarioDrive”.

Il concetto globale di bassa velocità del motore: Fendt ProDrive

Il Fendt 1000 Vario è il primo trattore standard ad alta potenza dotato del concetto globale di bassa velocità del motore, Fendt ProDrive. Tutti i componenti del veicolo (motore, trasmissione, ventilatore, idraulica e altri prodotti consumer) erano perfettamente coordinati tra di loro durante lo sviluppo e progettati secondo il cosiddetto principio “coppia elevata – bassa velocità del motore” per ridurre al minimo il consumo specifico di carburante. Il trattore ad alta potenza è dotato di un motore MAN compatto a sei cilindri con una cilindrata da 12,4 litri e turbocompressore VTG. Il turbocompressore VTG assicura prestazioni dinamiche e una coppia elevata a basse velocità. Queste riserve di potenza contribuiscono in modo significativo alla realizzazione del concetto di Fendt ProDrive. La coppia massima fino a 2.400 Nm può essere raggiunta a soli 1.100 rpm per il Fendt 1050 Vario. Il regime nominale del motore è a soli 1.700 giri. Il range operativo principale è compreso tra 1.150 e 1.550 rpm. Il 1000 Vario raggiunge la sua velocità massima di 60 km/h a 1.450 rpm, con conseguente risparmio di carburante, 50 km/h a 1.200 rpm, 40 km/h ad un regime motore di soli 950 rpm.

Il motore potente e silenzioso è combinato con un concetto di trasmissione a variazione continua completamente nuovo, il VarioDrive. Il motore e la trasmissione sono già stati progettati e ottimizzati l’uno per l’altro durante lo sviluppo del trattore. Come regola generale, la coppia viene distribuita liberamente indipendentemente su entrambi gli assali e la trasmissione agisce come un differenziale interassiale senza un rapporto fisso tra l’assale anteriore e posteriore. Se avviene slittamento sull’assale anteriore o posteriore, la VarioDrive può spostare la coppia da un assale all’altro con l’ausilio di una frizione integrale a regolazione intelligente. Questo controllo intelligente di ripartizione della coppia garantisce un’elevata efficienza, poiché la potenza viene trasferita in modo ottimale al rispettivo assale. Contrariamente alle ventole standard, la ventola di fronte all’unità di raffreddamento aspira aria fredda. Poiché l’aria fredda ha una densità d’aria maggiore, è possibile spingere una quantità di aria maggiore attraverso lo scambiatore di calore e pertanto una corrispondente quantità di calore maggiore può essere assorbita e dissipata. Le dimensioni del Concentric Air System (CAS) sono estremamente compatte grazie al flusso d’aria guidato. Questo design, nonché il posizionamento del CAS direttamente sull’assale anteriore, permette un ottimo angolo di sterzata e quindi l’eccezionale manovrabilità del Fendt 1000 Vario. La leggera inclinazione verso l’alto della disposizione delle ventole e una cappa rotonda delle ventole garantiscono un flusso d’aria ampio e riducono l’ingresso dei residui di raccolta. Per mantenere la capacità di raffreddamento a un livello costantemente elevato in un ambiente molto polveroso, ha una funzione di inversione integrale opzionale. Questa funzione può essere selezionata con il terminale Vario. Il CAS cambia la direzione di rotazione e rimuove polvere e residui di raccolto dalla griglia del radiatore. Il Concentric Air System è azionato da un proprio motore idraulico. In questo modo il CAS è completamente disaccoppiato dalla velocità del motore e può essere azionato in modo flessibile e in base alle necessità. L’elevata efficienza del design basato sulle necessità del sistema di raffreddamento globale riduce la potenza necessaria fino al 70 per cento (rispetto a una ventola standard). Il basso livello complessivo di rumore attraverso il Fendt ProDrive, le velocità delle ventole ridotte al minimo così come la piccola distanza sulla cappa, determinano un livello di rumorosità molto basso sia all’interno sia all’esterno della cabina e garantiscono condizioni di lavoro piacevoli, anche quando si lavora a pieno carico.

Fendt1000Vario_70

L’impianto idraulico ad alta capacità adattato

Il nuovo Fendt 1000 Vario ha un impianto idraulico ad alta capacità opzionale con due circuiti idraulici indipendenti altamente efficienti. Due pompe a pistoni assiali autonome sono in grado di soddisfare le richieste per i diversi livelli di flusso e di pressione nei due circuiti idraulici operativi in base alle necessità. La portata della pompa di controllo 1 è a 220 l/min, la pompa di controllo 2 a 210 l/min. Questo permette di controllare ciascuno con una pompa due degli elementi dell’attrezzo, che hanno richieste diverse di volume del flusso e livello di pressione. Grazie alle valvole di limitazione della pressione integrali, le pompe trasportano sempre la giusta quantità di olio nel circuito operativo con la pressione corretta, in base alla domanda. In questo modo, l’elevata capacità idraulica si adatta perfettamente al concetto di bassa velocità del motore del Fendt ProDrive. Il Fendt 1000 Vario è stato presentato al pubblico per la prima volta in occasione dell’International Press Conference 2014. Il Fendt Life Cab, una cabina del trattore ulteriormente sviluppata, e il nuovo concetto di illuminazione sono stati presentati presso il castello di Neuschwanstein. Nel corso del salone leader mondiale per le macchine agricole, Agritechnica 2015, saranno presentati per la prima volta tutti i dettagli tecnici di questo concetto di design rivoluzionario. Il Fendt 1000 Vario sarà consegnato ai primi clienti in quattro modelli nel primo trimestre del 2016.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here