Trattori ibridi: le frontiere si spostano in avanti!

Trattore ibrido Carraro
La Carraro Tractors si presenta al mercato con il suo trattore ibrido premiato a EIMA.

Si parla da tempo di trattori ibridi e sembra proprio che l’arrivo del Carraro Tractors premiato a EIMA 2018 abbia spostato in avanti le frontiere.

La diffusione di questi trattori non poteva che partire dalle macchine di potenza più contenuta.

Si tratta del segmento dove, oggettivamente, è più semplice risolvere i problemi tecnici legati a questa soluzione.

Già la Fendt, con il suo prototipo di trattore elettrificato presentato ad Agritechnica, aveva lanciato dei temi decisamente importanti.

Non si parlava solo di trattori ibridi, infatti, ma anche delle attrezzature a funzionamento elettrico. Una frontiera a cui alcuni costruttori si stanno preparando e che, per gradi, si sta sempre più allargando.

L’arrivo dei primi trattori ibridi inizierà a far capire che molte nuove tecnologie, ritenute pura utopia fino a poco tempo fa, possono essere una realtà operativa positiva.

Il cambiamento, come sempre quando ci sono consuetudini ben stabilizzate, va sempre guidato in modo graduale.

Non può che fare piacere vedere come sia proprio un costruttore italiano, la Carraro Tractors, a cavalcare in modo intelligente l’onda dei trattori ibridi.

Le tecnologie ibride sono oggi ormai delle realtà solide in cui non solo motori endotermici ed elettrici ma anche altre soluzioni trovano spazio in molti settori applicativi.

Nel movimento terra, ad esempio, l’ibridazione riguarda spesso l’efficienza idraulica tramite l’impiego di accumulatori a gas che rilasciano energia che diversamente andrebbe persa in fonti di calore.

I trattori ibridi sono un passo importante verso un modo più avanzato di intendere l’agricoltura e la sua conduzione quotidiana.

L’impiego di tecnologie in cui l’elettricità diventa sempre più protagonista può facilitare anche l’interazione fra i trattori e i moderni sistemi di agricoltura di precisione.

Tutto questo rende sempre più semplice l’impiego di queste tecnologie che diventano parte integrante di trattori e attrezzature.

Costantino Radis

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here