Due premi per Arbos Blaster

dav

ARBOS Blaster mette a segno una doppietta. Dopo essere stato inserito nelle Segnalazioni per l’efficienza e il miglioramento delle prestazioni nel concorso Novità Tecniche ad Eima 2018, sale anche sul palcoscenico dei vincitori del SIMA Innovation Awards 2019. La medaglia di Bronzo assegnata dalla Giuria del concorso – composta da 26 membri e presieduta da Jean-Marc Bournigal – colloca l’irroratrice trainata con carreggiata variabile di casa ARBOS tra i 20 titolari destinatari del riconoscimento e individuati tra ben 120 partecipanti. Tra i meriti del Blaster spicca sicuramente il telaio articolato dove l’asse di rotazione è posizionato vicino all’assale posteriore, in prossimità della barra irroratrice in alluminio da 36 metri. Il particolare posizionamento dell’articolazione del telaio permette un raggio di sterzata inferiore a 4 metri con angolo di 28 gradi. In questo modo, la barra si mantiene perpendicolare al senso di marcia fino al limite del campo, quando il trattore ha già iniziato la manovra di inversione di marcia. Il sistema di “servosterzo” concorre in modo determinante alla maneggevolezza dell’irroratrice. Due sensori di direzione, posti sull’anello di traino e sul centro di rotazione dell’assale, regolano l’azionamento di due cilindri idraulici che guidano la sterzata dell’assale così che le ruote dell’irroratrice sovrappongano la loro impronta a quella delle ruote del trattore. Le sospensioni indipendenti di ogni ruota contribuiscono al funzionamento del correttore di assetto e, mantenendo il più possibile costante la distanza tra gli ugelli e la superficie da trattare sia lungo la direzione di avanzamento che attraverso la larghezza di lavoro, viene ridotto il fenomeno di deriva. L’azione sincronizzata di questi vari dispositivi permette di massimizzare la produttività dell’irroratrice ARBOS Blaster nel totale rispetto delle colture e dell’ambiente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here