Biometano e macchine agricole: si allarga la prospettiva.

BRAVO ROTOMIX BIOMETANO
Il carro miscelatore Bravo Rotomix Eco5 Biometano rappresenta un tassello importante nel mercato delle macchine agricole a biometano

Biometano e macchine agricole: ne abbiamo parlato in questo articolo sottolineando come una maggiore chiarezza normativa possa dare un serio impulso all’agricoltura nazionale.

Molti costruttori, nella foga di un “j’accuse” dei motori diesel, si sono concentrati nello studio di motorizzazioni alternative.

La materia prima non manca. Soprattutto perché molto impianti a biogas sono giunti a un buon punto della propria vita operativa e occorre dare delle risposte alla pianificazione del domani.

La produzione di biometano può essere un’ottima alternativa di cui avevamo parlato in questa occasione. L’occasione di aumentare l’efficienza degli impianti esistenti e di ottimizzare investimenti molto importanti anche a livello infrastrutturale è una prospettiva che fa ben sperare.

In questo articolo avevamo sottolineato come le potenzialità degli impianti a biogas siano ancora inespresse. L’impiego del biometano per le macchine agricole è una strada assolutamente percorribile che apre ulteriori potenzialità per le aziende più organizzate.

Molti costruttori si propongono sul mercato con macchine dotate di motori a biometano.

Quasi un anno fa (era il maggio 2018) avevamo sottolineato come la frontiera dei trattori a metano non fosse un’utopia ma una realtà. La tecnologia ha ormai risolto i problemi legati allo stoccaggio e al rifornimento.

Le aziende che costruiscono impianti di raffinazione si sono mosse sul mercato, soprattutto grazie alla frizzante situazione di altri paesi europei, fornendo moduli competitivi e funzionali.

Una prospettiva, quella del biometano e macchine agricole, che si allarga ulteriormente grazie alla Bravo, azienda cuneese che produce i carri miscelatori Rotomix.

Il nuovo RotomixEco5 Biometano è stato menzionato ad EIMA 2018 fra le novità tecniche più significative.

Una macchina che, nell’ottica dell’efficienza degli allevamenti, rappresenta un tassello fondamentale.

Con la prossima commercializzazione dei primi modelli di trattore a metano, sarà infatti possibile, per le aziende agricole, metanizzare in modo quasi integrale il proprio ciclo produttivo.

Macchine che ravvivano ulteriormente il dibattito attorno al biometano in agricoltura e al suo impiego come carburante per le macchine agricole. Sviluppi molto interessanti da seguire giorno dopo giorno.

Costantino Radis

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here