Viticoltura di precisione

L’esigenza di trattamenti mirati ha portato molte tra le più rinomate aziende vitivinicole a dotarsi di sistemi che consentono di rilevare i parametri direttamente nei filari e utilizzare modelli decisionali (DSS) per la gestione fitosanitaria. Tuttavia, il costo di tali sistemi risulta oneroso nel caso di associazioni o consorzi di piccoli produttori, che devono quindi ripiegare su DSS basati su singole stazioni tra loro lontane e non rappresentative delle situazioni locali. La piattaforma Internet of Things (IoT) sviluppata da Netsens permette oggi di soddisfare questa esigenza. Al posto della tradizionale centralina si ha un’unica stazione base condivisa tra gli utenti, attorno a cui installare singole unità dotate di tutti i sensori necessari, su aree di centinaia o migliaia di ettari. Utilizzando i dati rilevati nel proprio apprezzamento e condividendo quelli degli altri utenti è possibile avere per ciascun punto le informazioni sulla previsione di sviluppo delle avversità, inserire i trattamenti effettuati e realizzare una mappatura del territorio ad una scala spaziale finora impensabile, risparmiando sull’investimento che rimane comunque di proprietà del cliente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here