Full liner: costo o valore?

Fendt Twister
La Fendt è uno dei brand che sta diventando full-liner con prodotti prestazionali

Essere full-liner, per il cliente finale, è un costo oppure un valore?

Si tratta di una domanda che in molti si fanno ogni giorno, soprattutto quando un costruttore di trattori inizia a offrire al mercato una propria gamma di macchine e attrezzature complementari al prodotto principale.

Quando le attrezzature entrano in un settore estremamente specializzato in cui esperienza, storia e tradizione sono alla base del proprio successo, si fa fatica ad accettare l’arrivo di un nuovo marchio. Anche se quest’ultimo è conosciuto per altri prodotti di successo.

Appare evidente la volontà dei grandi marchi di essere un unico punto di riferimento per il cliente finale. Ma non è sempre facile proporre prodotti che abbiano requisiti di alta qualità e che dimostrino elevata efficienza.

Gli agricoltori sono infatti abituati ad utilizzare attrezzature e macchine agricole con caratteristiche molto specifiche.

Non sempre un semplice allargamento di gamma permette di avere le prestazioni che uno specialista di settore è in grado di garantire.

Quale può quindi essere, per il cliente finale, rivolgersi a un costruttore full-liner?

Sicuramente quello di avere un unico referente e un’immagine aziendale uniforme. Ma questo non garantisce che i prodotti complementari del grande brand siano all’altezza della situazione.

Molti costruttori, in un’ottica di maggiore capacità di attrazione di concessionari più organizzati, stanno andando nella direzione delle acquisizioni in modo da impossessarsi di tecnologie evolute e collaudate.

Una strategia che, conti alla mano, è molto conveniente per i grandi gruppi globali. Valutando infatti i costi di ricerca e sviluppo per nuove linee di prodotto, il lancio e il successivo miglioramento dei nuovi prodotti, è sicuramente più conveniente acquisire le competenze da realtà già presenti sul mercato.

Negli ultimi anni i grandi costruttori di trattori hanno puntato ad essere full-liner seguendo strategie di questo tipo. Che sono, fra le altre cose, anche estremamente convenienti e rassicuranti per gli agricoltori grazie a prodotti affidabili e conosciuti.

Costantino Radis

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here